recensioni

senza volere a tutti i costi una morale

cover

Non è facile scrivere un libro per ragazzi. Farlo senza retorica, senza parlare da grandi, senza volere a tutti i costi darci una morale. Almond ce la fa e soffia nelle sue pagine un alito di caos e mistero un po’ come fanno Stephen e Davie con l’argilla. E il libro prende vita, è tenero e crudo e a tratti veramente cupo (ma Almond è quello de Il selvaggio e molte cose tornano). A me è venuto in mente Ray Bradbury e il Popolo dell’autunno.